Edizione V – Soluzione

La Vendetta di Malanno
Premessa: l’intera caccia al tesoro è stata basata sulla faida tra Governatore e Pirati e le conseguenti cause/effetto derivanti dalle scelte. Fin dal primo indizio l’avvertimento era chiaro: pirateria voleva dire scegliere tra essere Corsari (diventare pirati grazie ad una lettera di corsa del Governatore) o Pirati (essere fuorilegge).

 

Vincitori:
Tesoro: la ciurma del Borgo Nero – Carlo Gambaro.
Tesoro di Malanno: SevenHouse – Andrea Setti.

 


1. Antica Torre Pella.
Serviva da primo spartiacque. La lettera di corsa del Governatore mandava al Boeuch di Orta (che alle 9 del mattino, orario consigliato di inizio) sarebbe stato chiuso. I segni di vandalismo in rosso (evidentemente di Pirati) suggerivano di chiedere del “buco”. La gelateria custodiva infatti un aiuto all’interno di un buco nel muro recitante: “VIA DA QUI È IDEA DOLCE CHE AL BUCO SIETE IN CROCE” che suggeriva di andare all’Idea Dolce di Orta.

 

 


 

2. Idea Dolce Orta.
qui il Governatore mandava a Omegna.  I suggerimenti dei Pirata invece di cercare una forma sull’isola  di San Giulio in vicino a vicolo sant’Elia. La forma si riferisce ai cartelli di aforismi dell’isola, ch al vicolo suddetto recitano: abbandona l’io e il mio. Togliendo “io” e “mio” nella parte contrassegnata con il numero 2, si ottiene “usa sei al boeuch come chiave”.
L’aiuto recitava: “AD UNO BISOGNA ANDARE ALTRIMENTI DUE NON SI PUò FARE” suggerendo quindi di andare all’isola e tornare sull’indizio.

 

 


3. Boeuch Orta.
Mentre il Governatore provava a farVi girare il lago nella speranza di trovare i Pirati, qui essi suggerivano attraverso un crittogramma escludendo le lettere JKWXY. L’aiuto era appunto composto dall’inizio di un crittogramma con chiave la parola SEI.

A B C D E F G H
. . . A B C D F
A B C D E F G H
S E I A B C D F

Completando il crittogramma (le lettere usate in chiave non vanno ripetute, vedere la H-F) veniva indicato di usare DUE al Re di Coppe.


4. Re di Coppe Orta.
Medesimo modus operandi del precedente ma ovviamente con chiave differente.

Si Otteneva di usare TRE al Buongustaio alimentari di Orta a 30 secondi da lì.

 

 

 

 

 

 


5. Al Buongustaio Orta.
Qui il numero 3 corrisponde alle cordinate del porto di Ronco. Ovviamente chi non avesse avuto la barca, essendo partito da Pella e avendo usato i mezzi pubblici come suggerito, avrebbe raggiunto la località con tutta comodità. Inoltre l’aiuto suggeriva il punto esatto avvalendosi di tutte le lettere precedentemente trovate in blu sugli altri indizi e che formavano la parola TESORO. 

 

 

 

 


Indizio delle 12.
Il tesoro personale di Malanno.
In un indizio “aggiuntivo” mandato via SMS il giorno stesso e scritto dal buon Mastro Orzaiolo (alias Marco Preti, che ha scritto anche l’attestato di partecipazione, ndr) si invitavano le ciurme a controllare con che piede avesse spinto la cassa Lemon nel mini-corto “La Vendetta di Malanno”. Sinistro corrispondeva appunto alle 12: a quell’ora in piazza a Orta, la ciurma fondatrice dei Pirati del Lago d’Orta distribuiva in silenzio una lettera che invitava ad andare in località Prarolo (si vede a Nord Pella e Isola), di passare una scritta “Sei il mio posto nel mondo” di passare il numero 58 e cercare sotto al numero 56 (civico, ndr).